Dopo un periodo Abbastanza lungo in cui la mia sete di foto di musica per un motivo o per l’altro non aveva trovato sfogo, durante questo mese di agosto mi sono rifatto ampiamente, fotografando un festival rock, uno jazz e il concerto degli Afterhours che hanno suonato a Nuoro. A livello di artisti italiani, gli Afterhours, guarda caso, sono tra i miei preferiti, perciò una volta svolto il compito istituzionale di reportage del concerto per la mia agenzia, mi sono divertito a cercare qualcosa di più particolare, di più sperimentale, qualcosa che fosse insomma più rock. Ho selezionato quindi una ventina di immagini sporche, mosse, rumorose e tecnicamente meno perfette ma che secondo me trasmettono tutto il movimento, la carica, il sudore e l’energia del rock. Le ho convertite in bianco e nero rielaborandole un po’ perché volevo che avessero un’atmosfera anni 70, periodo d’oro di questo genere musicale. Non so a voi ma a me queste immagini piacciono molto più di rispetto a quelle pulite e tecnicamente corrette che ho inviato in agenzia.

VAI ALLA GALLERY DEGLI AFTERHOURS