Si è chiusa domenica scorsa l’ultima edizione dell’Audi Sardinia Cup, manifestazione velica internazionale organizzata ogni 2 anni dallo Yacht Club Costa Smeralda. Una flotta di ultra-competitivi TP52 e Soto40 raggruppati per squadre nazionali, si sono dati battaglia per una settimana nelle acque cristalline dell’arcipelago della Maddalena, un vero spettacolo naturale nello spettacolo sportivo.

La vittoria finale è andata alla squadra americana, rappresentata da Quantum Racing per la Classe TP52 e da Iberdrola Team per i Soto 40. Niente da fare per Azzurra, la barca di casa, scavalcata al primo posto durante l’ultima prova dai fortissimi statunitensi capitanati dal veterano di America’s Cup Ed Baird.

Porto Cervo è da sempre sinonimo di eventi al top e anche questa volta non è mancato nulla: grandi barche, grande scenario naturale e grande organizzazione da parte dello Yacht Club Costa Smeralda, impeccabile come sempre.

L’unica cosa che è mancata, purtroppo, è stata il vento, troppo forte nel primo giorno (regate annullate) e un pò troppo debole nei restanti giorni. Io ho potuto seguire da vicino la bellissima regata costiera di sabato, quando le barche, pur con aria leggera, hanno gareggiato in un percorso tra le isole dell’arcipelago, bordeggiando in un limpido mare turchese e quasi sfiorando quei graniti modellati dal vento che si possono ammirare solo in Sardegna.

Un ringraziamento particolare va ad Antonio, driver della barca stampa e grande conoscitore dell’arcipelago: senza i suoi “segreti” non avrei potuto cogliere alcuni scatti pittoreschi in mezzo alle rocce!

Come sempre tutte le immagini sono disponibili stampate e in download.

GUARDA TUTTE LE FOTO DELL’AUDI SARDINIA CUP 2012